FLASH SALEFLASH SALE
-20%
Per la REGISTRAZIONE e l'ABBONAMENTO annuale
le promozioni non sono cumulabili
25 Numero di pacchetti rimanenti

Le migliori offerte di stock da 150 paesi

Più di 100 000 utenti soddisfatti

Offerte a prezzo piu basso fino al 90% del prezzo iniziale

Contatto diretto con rivenditori e grossisti

8 metodi per trovare le merci giuste ad un buon prezzo per il tuo negozio all’ ingrosso. Parte 1/3

Ogni grossista sa che un buon prodotto si vende bene. Trovare un prodotto non è difficile din se per se, ma trovare il prodotto giusto ad un buon prezzo è riservato alle persone con maggiore esperienza nel settore.
L’articolo di oggi tratta la ricerca di un prodotto giusto ad un buon prezzo. La questione se il prodotto è giusto lo lasciamo per i prossimi articoli.

Il fornitore perfetto
Cominciamo dall’errore fondamentale ossia trovare il fornitore perfetto. Tutti cercano il Santo Graal, un produttore, un importatore, ecc. sconosciuto alla concorrenza. Ciò non significa che queste non va proprio fatto o che sia impossibile, significa solo che è meno probabile e ci sono modi più semplici. E uno di questi è quello di coltivare la collaborazione con il fornitore attuale. Immagino che tutti sappiano come si fa, ma ve lo ricordo:
1. Pagate le vostre fatture prima della scadenza. Sì, non all’ultimo giorno, ma è meglio se si riceve il pagamento subito.
2. Partecipare agli eventi organizzati dal tuo fornitore. Dobbiamo sapere che il contatto personale può fare miracoli. E il miracolo che ci aspettiamo è il miglior prezzo/sconti e informazioni sui prodotti più venduti.
3. Trattate il commerciante del vostro fornitore come vostro cliente. Un atteggiamento di rivendicazione non ci darà altro che danni.

Ma andiamo al punto,

Come trovare un produttore, importatore, distributore della merce che ci interessa?
Ai fini del testo di oggi ci concentreremo sulla ricerca di abbigliamento a marchio Tommy Hilfiger

  • Motore di ricerca Google
    Banale? Certo che sì, ma sei sicuro di farlo nel modo giusto? Il più delle volte iniziamo con l’inserire una frase nel motore di ricerca e, i più ambiziosi, si concentrano sui primi 20 risultati. Purtroppo non è questo il modo giusto per farlo, sono sicuro che non è possibile raggiungere i maggiori operatori del settore. Dopo aver inserito la frase “tommy hilfiger ingrosso” vediamo sia il dettaglio e i grossisti, ma vogliamo trovare la merce dal grossista, quindi questi risultati non ci interessano:
 

Possiamo sperimentare in diversi modi, ma il primo prezioso risultato nel motore di ricerca apparirà solo dopo aver inserito distributore italiano Tommy Hilfiger ed è una società Styliafoe, distributore di marchi come: Dior, Moschino, Marc Jacobs, Boss Carrera, Pierre Cardin ecc.

 

“Qual è la lezione di questo? Sperimenta le parole chiave fino a trovare le informazioni che ti interessano”.

  • Motore di ricerca Google da un altro paese.
    Ed è qui che inizia la magia, inizi a fare più di molti altri. Non è facile, ma non abbiamo bisogno di conoscere tutte le lingue del mondo e di acquistare pacchetti di indirizzi IP per far credere al motore di ricerca che siamo in Olanda per esempio (per chiarezza, per avere il 100% di risultati dai Paesi Bassi, bisogna farlo, ma per le nostre esigenze non è necessario). Allora, come si fa? L’esempio è Google Chrome:
    Modifichiamo le impostazioni della lingua, ad esempio in francese. In basso a destra, vai su “Impostazioni” e seleziona “Impostazioni di ricerca” e poi “Risultati della ricerca” e passa a “Impostazioni della regione” e poi “Lingue” e seleziona il francese (in quale lingua vuoi usare i servizi Google?) e premi “salva”. Ora avete bisogno solo di un traduttore di Google e copiate la frase francese “importateur tommy hilfiger” o altro sul vostro motore di ricerca. Non ci interessa che gli annunci di google continuino a essere visualizzati nella nostra lingua madre, perché non possiamo cambiare la nostra geolocalizzazione e su questa base Goolge visualizza gli annunci. E vi viene visualizzato:
 

La piattaforma B2B di Merkandi in Francia, è già qualcosa. Ma non voglio essere di parte perché è la nostra piattaforma, quindi continuiamo a cercare.
Possiamo affrontare la ricerca su google in diversi modi, la creatività conta. Ad esempio, cercheremo produttori di abbigliamento in Germania. Cambiamo le impostazioni di regione e lingua tedesca ed entriamo in “Bekleidungshersteller” in TOP10 e troviamo un interessante elenco di produttori: https://www.handelsdaten.de/konsumgueterindustrie/umsatz-der-groessten-deutschen-modemarken-anbieter-jahresvergleich
Questo non è l’abbigliamento di Tom Hilfiger, ma nella lista possiamo trovare un distributore interessante di Ahlers-Gruppe (Baldessarini, Pierre Cardin (Lizenz), Otto Kern, Pioneer, Gin Tonic u. a.)
Si può fare all’infinito, cercando in diversi paesi. Qui posso solo consigliarvi di fare un inventario dei vostri contatti in Excel o CRM. I risultati di google sono dinamici e quello che avete trovato oggi facilmente, domani può essere su posizioni molto lontane nel motore di ricerca. Oggi stai cercando l’abbigliamento Tom Hilfiger e domani potresti aver bisogno di trovare prodotti GUCCI. Quindi scrivete tutto quello che trovate3

  • Trova il sito web del produttore, il proprietario del marchio.
    Se avete grandi ambizioni e un ricco portafoglio potete contattare direttamente il proprietario del marchio Tomy Hilfiger, ma giocatori come Zalando possono permettersi tali manovre. Per il grossista medio c’è solo una domanda, in questo caso PVH Corp. (https://www.pvh.com/) per un elenco di distributori in un determinato paese e contattarli direttamente. Nel caso di marchi meno popolari, naturalmente, abbiamo una buona possibilità di acquistare direttamente o anche di firmare un accordo di distribuzione esclusiva per una specifica regione del nostro globo.
  • Far trovare il fornitore della merce da un’agenzia di infobroker.
    Le agenzie specializzate nella ricerca di beni hanno preso una forte presa sul mercato asiatico, ma nel nostro caso il marchio Tomy Hilfiger difficilmente sarà utile. L’eccezione è trovare la sartoria dove viene prodotto un particolare capo di marca e ordinare capi senza marca. Avremo la stessa qualità e lo stesso design, ma senza logo, e non è quello che volevamo. In Europa non posso consigliare nessuna agenzia infobroker in particolare, ma quando si fa una scelta, la ricompensa per un particolare effetto dovrebbe essere decisiva, cioè trovare un fornitore del marchio Toma Hilfiger.
  • La Camera di Commercio troverà un fornitore nel paese di vostra scelta, gratuitamente.
    Sì, lo farà gratuitamente e con piacere. Purtroppo in questo modo non troveremo l’abbigliamento di Tommy Hilfiger, ma tutti i tipi di marchi non globali, sì. Qui, posso in coscienza consigliare https://www.usarci.it/

Le persone aiutano gratuitamente FB, forum su Internet

  • Le persone aiutano gratuitamente in gruppi su FB e forum online. Vale la pena di trovare luoghi adatti che riuniscano i grossisti che sono disposti a scambiarsi i contatti. Naturalmente, nessuno ci darà i suoi sudati contatti commerciali sul vassoio, ma vi assicuro che potete trovare più di una volta tutto quello che cercate.
  • Linkedin
    Linkedin è raccomandato per il contatto diretto con i reparti di vendita del distributore o del produttore. Potete raggiungere persone interessanti che sono disposte ad aiutarvi a trovare il prodotto giusto. Vale anche la pena di iscriversi a gruppi, per esempio appartengo all’International Export Import che ha quasi 320 mila membri https://www.linkedin.com/groups/27040/, se siete interessati solo all’abbigliamento https://www.linkedin.com/groups/3085565/. Questi sono naturalmente esempi, ci sono molti gruppi e sono molto diversi.
  • Fiere del settore
    Se non avete l’abitudine di andare alle fiere, vi consiglio di andarci almeno una volta. Se non conoscete ad esempio il tedesco, ma volete andare alla fiera:
    per esempio: https://www.messe-duesseldorf.com/
    Avete 3 soluzioni:
    – conoscete l’inglese in modo comunicativo, non vi darà il pieno successo, ma vi curerete delle cose basilari
    – andate in giro per la fiera e si fa finta di non aver bisogno di niente, e si raccolgono cataloghi e biglietti da visita
    – andate con un interprete. (Costoso ma efficace)

Un altro modo è quello di sfogliare l’elenco degli espositori e di contattarli via e-mail.

  • Piattaforme B2B
    In Europa posso pienamente raccomandare la nostra piattaforma merkandi.com e la concorrente in Germania restposten.de . Vale la pena di accedere alle offerte pubblicate su questi portali. 

Dalla data di pubblicazione di questo articolo su merkandi.de ci sono 199 offerte con abbigliamento Tommy Hilfiger

 

Restposten.de ha un pò meno, perché 75, ma penso che valga la pena usarli entrambi.

 

Infine, utilizzando molti modi per trovare i migliori fornitori, garantiremo una fornitura costante di beni interessanti a buoni prezzi. 

Tuttavia, se non avete tempo e non volete utilizzare il traduttore, vi consiglio il nostro servizio di ricerca prodotti https://merkandi.it/stock-searching.

Saluti e vi auguro tanti successi commerciali
CEO
Dariusz Pańków

Autore:
Merkandi - piattaforma internazionale di commercio all'ingrosso

Merkandi - piattaforma internazionale di commercio all'ingrosso

Merkandi è la piattaforma internazionale di commercio all'ingrosso, con merce proveniente da eccedenze, liquidazioni, aste fallimentari, fine attività, ritorno dai clienti ecc.

Voce precedente Voce successiva
NEWSLETTER Gratuita

Ogni giorno aggiornamenti sui nuovi prodotti e sulle novita provenienti da Merkandi.